Serra fotovoltaica – La quantità di luce corretta e la sua distribuzione sul piano

Ogni coltura necessita della radiazione solare che in combinazione con la temperatura, umidità, aria e acqua genera un microclima ideale per prosperare

La nostra principale fonte di energia è il sole, la radiazione solare è la forma di energia che attiva tutti i processi meteorologici, fisici e biologici del pianeta.

Il sole produce onde elettromagnetiche di lunghezza d’onda compresa tra 0,3 e 30,0 µm. Le piante utilizzano per la fotosintesi le onde elettromagnetiche di lunghezza d’onda compresa tra 0,4 e 0,7 µm (PAR), che corrisponde all’incirca al visibile. A seguito di tutti i fenomeni di dispersione della radiazione nel suo tragitto dal sole alle foglie, che compongono la copertura vegetale, l’efficienza fotosintetica, cioè il rapporto tra il contenuto energetico della biomassa e la radiazione solare disponibile, è molto bassa e varia nei nostri ambienti dal 2 al 5%.

Le piante si possono classificare in due grandi gruppi: le piante eliofile, che richiedono un’elevata intensità di luce, e le piante sciafile, che soffrono per eccesso di luce. Le piante coltivate sono, in genere, sciafile facoltative.

Per queste ragioni la tecnica agronomica ha il compito di controllare il regime radiativo delle colture, infatti aumentando la densità d’impianto si riduce la luminosità e si favorisce l’accumulo di sostanze di riserva, altresì con un corretto orientamento delle file, nord-sud si favorisce l’illuminazione. Queste e altre tecniche concorrono all’ottimizzazione del regime radiativo, ad esempio: la giacitura ed esposizione, il sesto di impianto, il controllo della flora infestante, l’ombreggiatura, la rincalzatura.

Un altro aspetto agronomico rilevante è il comportamento delle piante in relazione alla durata del periodo di radiazione solare o fotoperiodo, in questo caso abbiamo due gruppi di piante ovvero quelle che passano alla fase riproduttiva quando il fotoperiodo di illuminazione non supera le 12 ore al giorno (tra queste le brevidiurne come il riso, il crisantemo o il tabacco e le neutrodiurne come il pomodoro, la patata, la fragola o il fagiolo) e quelle che passano in fase riproduttiva quando il periodo di illuminazione supera le 14 ore al giorno, le longi diurne (tra queste la bietola, il trifoglio, l’avena).

Il parametro di riferimento relativo alla radiazione solare è il Daily Light Integral che è definito come il numero totale di fotoni che incidono per metro quadrato in un giorno.

Il DLI è misurato in unità di mol/m².d e ogni pianta ha un fabbisogno specifico di DLI per la sua crescita. Valori compresi tra 6-18 mol/m²/giorno sono i più comuni, ma possono variare a seconda della particolare pianta.

Pertanto è fondamentale nella fase progettuale avere ben chiaro il progetto colturale per ottimizzare la struttura della Serra fotovoltaica al fine di fornire alla coltura l’irradiazione solare necessaria affinché possa prosperare.

Vediamo nella tabella che segue i valori per alcune culture comuni da fare in serra. 

PiantaDLI
Lattuga14 – 16
Piselli9
Basilico12
Broccoli15 – 35
Pomodori20 – 30
Zucchine25
Peperoni30 – 40
Cannabis30 – 45

Quindi con gli strumenti giusti, in termini di dati efficaci di microclima e una buona progettazione, si può realizzare una struttura serricola dove gli elementi fotovoltaici ombreggianti costituiscono un elemento integrato migliorativo se strettamente riferito alla coltura di progetto e generare un ambiente ottimale per la crescita delle piante. 

Tutti i requisiti

Immagine di mastermas
mastermas

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi la nostra newsletter mensile sulla tua email.

Calcola il DLI (Daily light integral) della serra che hai in mente. Partendo dall’area geografica italiana interessata e conoscendo i fattori limitanti, in termini di riduzione della radiazione luminosa determinata dalla struttura e dal materiale scelto come copertura, puoi calcolare il DLI del tuo progetto.

Energy green house photovoltaic rooftop solar
Naturae Plena

La tua privacy è importante.
Questo sito utilizza i cookie per offrirti la migliore esperienza e migliorare la pertinenza delle nostre comunicazioni con te. Le tue preferenze saranno rispettate, useremo solo i dati per i quali darai il tuo consenso. Ecco i cookies per cui stai fornendo il consenso: Cookie Necessari, Tecnici di Sessione; Profilazione e Marketing. Informativa sulla Privacy